Privacy Policy Cookie Policy
+39 0836 600 284 info@yogainsalento.com
Mario Thanavaro
Certified Yoga Therapist Fabrizio Boldrini teaching anatomy

Ritiro Pasquetta 2024 di Ashtanga e Vipassana Yoga.

Viaggio dentro te stesso da Nataraja a Buddha nel Nobile Silenzio.
Trascorri una Pasquetta unica nel suo genere in compagnia di questi 2 maestri Yoga.

Mario Thanavaro – Elena De Martin

PASQUETTA DI VIPASSANA E ASHTANGA YOGA CON MARIO THANAVARO ED ELENA DE MARTIN

28 Marzo 01 Aprile   2024

A Yoga In Salento, siamo entusiasti di presentare una proposta unica nel suo genere:

una fusione di due antiche discipline – la Meditazione Vipassana e l’Ashtanga Vinyasa Yoga.

L’Ashtanga Vinyasa Yoga è l’arte della meditazione in movimento: ogni movimento del corpo avviene nel respiro che é l’elemento fondante della disciplina.

La Vipassana è l’arte della meditazione seduta o camminata.

Cosa unisce queste pratiche?

Entrambe nascono nell’India antica, entrambe sono un viaggio interiore ed entrambe sono pratiche in cui si rispetta il Nobile Silenzio, entrambe infine si radicano, in modo diverso, nel potere profondo e trasformativo della meditazione.

È un’opportunità inedita potersi immergere nell’introspezione e nella profonda connessione con il proprio mondo interiore, attraverso la lente della meditazione. Durante questo ritiro, abbandoneremo le nostre abitudini quotidiane per abbracciare un viaggio di riflessione e consapevolezza.

Daremo la possibilità agli ashtanghi di sperimentare la quintessenza della meditazione tout court, la magia di armonizzare questi due mondi. È un’esperienza di meditazione a 360 gradi, un portare i benefici trasformativi che ne derivano.

Abbiamo scelto per questa esperienza potente, due maestri di primordine:

il Maestro Mario Thanavaro per il Vipassana e la Maestra Elena De Martin per l’Ashtanga Vinyasa Yoga.

Entrambe i maestri sono stati invitati a guidare questo viaggio Pasquale per via della loro genuina dedizione, hanno maturato oltre un decennio di pratica ed insegnamento nelle rispettive pratiche e discipline.

È possibile partecipare al ritiro in due modalità:

  1. ashtanga vinyasa yoga + vipassana
  2. solo vipassana

Il ritiro inizia il 28 marzo, Giovedì santo, alle 18:00.

A partire da Venerdi santo, fino a Lunedi di Pasqua (per coloro che già conoscono il Mysore style), Elena aprirà la giornata alle 6 del mattino e guiderà nel silenzio la pratica dell’Ashtanga Vinyasa Yoga, Mysore style.

Alle 8,45, dopo la colazione inizia Vipassana sotto la guida del Maestro Thanavaro fino alle 21,45 con l’intervallo dei pasti.

Lunedi di pasquetta si praticherà fino all’ora di pranzo. Il pranzo di Pasquetta sarà la chiusura del ritiro e si concluderà l’esperienza del silenzio.

Il Viaggio Alla Scoperta di Te Stessa/o di Mario Thanavaro, fonda le sue radici in oltre 40 anni di pratica meditativa: Il Maestro con un linguaggio semplice e diretto guida in due approcci meditativi: samatha o della calma-concentrata e vipassana o della visione profonda.

Durante il ritiro verranno dati insegnamenti congiuntamente a sessioni di meditazioni guidate: alterneremo momenti di riflessione, meditazione silenziosa seduta e camminata, insegnamento, semplici esercizi psicofisici, condivisione e ascolto. Le pratiche meditative proposte coinvolgeranno in modo dolce a livello fisico, emozionale, mentale e spirituale.

Rispettando il Nobile Silenzio, coltiviamo la consapevolezza in ogni azione, integrando la meditazione Vipassana nelle nostre attività quotidiane. Durante questo ritiro, con la pratica della Vipassana intraprenderai un viaggio spirituale, indipendentemente dal tuo livello di esperienza meditativa precedente.

Unisciti a noi e scopri il potenziale trasformativo di questa pratica millenaria, entra in contatto e lascia fluire la tua energia vitale, ritrova la gioia autentica di vivere e amare.

Indossa abiti comodi e un cuore aperto mentre ti avventuri in questo viaggio verso la tua interiorità attraverso la meditazione.

Su richiesta e a libera offerta ci sarà la possibilità di un colloquio con il Maestro Mario Thanavaro.

Il ritiro non necessita di precedenti esperienze di meditazione.

BHAVANA, SAMATHA e VIPASSANA

Con la parola Bhavana, in lingua Pali, si descrive la pratica meditativa buddhista intesa come coltivazione della mente per ‘portare in essere’, alla luce, le sue innate qualità spirituali. I metodi principali della meditazione buddhista sono divisi in Samatha (meditazione della calma-concentarta) e Vipassana (meditazione della visione profonda).

Le meditazioni Samatha includono Anapana (consapevolezza del respiro) e i quattro Brahma-viharas, dei quali Mettā Bhāvanā è il più praticato.

Le meditazioni Samatha solitamente precedono e ci preparano alla Vipassana.

La pratica di Samatha (Concentrazione) ci permetterà di giungere alla ‘calma concentrata’ mentre la meditazione Vipassana (della Visione Profonda), è uno strumento fondamentale per liberarci dai tre veleni che ci affliggono: la confusione, l’ira e l’attaccamento.

L’osservazione dell’aggregato psico-fisico, ci aiuterà a giungere alla ‘Visione del Buddha’.

Una sempre maggiore consapevolezza, generosità, altruismo, saggezza e amore sono i frutti della meditazione buddhista. Sono queste le qualità che ognuno di noi può manifestare nel mondo per promuovere la pace e renderlo migliore.

La meditazione Vipassana (di visione profonda) ci permette di accedere a quella ‘visione interiore’, o visione superiore, che illumina la coscienza, che dà luce al nostro mondo interiore, e ha questa funzione. Questa luce interiore emerge gradualmente, meditando, nella misura in cui diamo spazio al linguaggio del cuore che si manifesta nel Nobile Silenzio.

Sotto l’autorevole guida del Maestro Thanavaro prendiamo come campo di osservazione l’intera coscienza e ci avventuriamo nella ‘chiara visione’, che ci permette di vedere la verità delle cose/fenomeni ‘così come sono’. Nel corso della meditazione/vita non escludiamo niente dal raggio della consapevolezza: ciò che ci piace e ciò che non ci piace hanno uguale valore. È una pratica onnicomprensiva che, a detta dei grandi yogi, yogini, maestri e maestre che l’hanno sperimentata e che tuttora la trasmettono, è in grado di portarci all’onniscienza e dunque al pieno risveglio Spirituale, poiché consente di vedere la natura stessa dei fenomeni, ci permette di cogliere l’essenza/verità di ogni cosa.

Certified Yoga Therapist Fabrizio Boldrini teaching anatomy
Certified Yoga Therapist Fabrizio Boldrini teaching anatomy

Richiedi maggiori
informazioni

Il Salento

Il centro YIS si trova a Zollino, nel cuore del Salento. A venti minuti da entrambe le coste e dalle principali città quali Lecce, Otranto e Gallipoli.

I nostri ritri yoga sono anche l’occasione per ritrovarsi, farsi del bene, coccolarsi e godere delle bellezze del Salento lontani dalla confusione. Una ricarica energetica tramite un percorso che passa per l’alimentazione vegana e vegetariana, il verde bio, il turismo ecosostenibile, il relax nei nostri spazi.

La reception della tenuta è a vostra disposizione per tutta la durata del ritiro per consigliarvi i luoghi e le affascinanti località del Salento, organizzare escursioni, visite guidate, tour enogastronomici, transfer, noleggi e quant’altro possa rendere il vostro ritiro indimenticabile.

Prenota il tuo ritiro di Yoga in Salento al numero +39 0836 600284 oppure invia una mail all’indirizzo info@yogainsalento.com.

 

PRENOTA SUBITO
QUESTA RITIRO

La Location

I nostri ritiri hanno sede all’interno di Agricola Samadhi, un agriturismo biologico unico nel suo genere perché propone qualcosa di più di un semplice svago.

In questa oasi di grande fascino tutto ruota intorno al benessere: potrai unire al tuo soggiorno un percorso SPA, consulenze e trattamenti di Ayurveda, un’ampia gamma di massaggi e trattamenti.

Potrai riappropriarti del tuo benessere con un’ampia varietà di proposte yoga di altissimo livello. All’interno dell’agriturismo è presente la SPA Healing Center e la sede del centro YIS, Yoga In Salento, leader in Europa nel settore, da anni meta prediletta dei migliori maestri di fama internazionale provenienti da tutto il mondo.

Ricarica energetica e benessere psicofisico saranno i doni più preziosi che riporterai a casa insieme alle tue valigie e alle ricche esperienze che caratterizzano i soggiorni.

PRENOTA IL TUO SOGGIORNO

7 pernottamenti

6 brunch

7 cene vegetariane

1 prima colazione

camere doppie, singole o condivise

Ampia piscina e meravigliosi giardini

Spa Healing Center. Trattamenti e massaggi su richiesta

MARIO THANAVARO

FABRIZIO BOLDRINI

Autorevole insegnante di meditazione e autore di numerosi libri, dopo diciotto anni di vita monastica, di cui gli ultimi sei lo vedono impegnato come Abate, maestro di meditazione e presidente dell’U.B.I. (Unione Buddhista Italiana) decide di proseguire il suo cammino da laico. Attualmente è interessato all’approfondimento dei vari temi della spiritualità e della meditazione in ambito scientifico. Collabora in qualità di docente al Master in Meditazione e Neuroscienze promosso dalla Facoltà di Psicologia La Sapienza, a Roma e con l’Università di Udine.

Svolge conferenze e seminari di pratica meditativa e conduce ritiri di Vipassana, visione profonda, in tutta Italia. Insieme alla dottoressa Enzina Luce Franzese, psicologa e psicoterapeuta, il 10 marzio del 1999 fonda l’Associazione AMITA – Luce Infinita (www.amitaluceinfinita.it) Dal 14 settembre 2021 è presidente ed insegnante guida dell’associazione buddhista MAHA BODHI (www.mahabodhi.it)Spinto da un forte interesse per le arti, fin da giovanissimo Mario Thanavaro studia judo, musica, danza e recitazione. A diciotto anni lascia l’Italia e si reca in Inghilterra per seguire la sua aspirazione di musicista.

Questa esperienza lo porterà ad avvicinarsi alla musica indiana e alla sua spiritualità.Tornato in Italia per assolvere l’obbligo di leva prosegue da autodidatta a studiare e a praticare la meditazione. All’età di 22 anni sente l’esigenza di essere guidato da un Maestro e ritorna in Inghilterra alla ricerca di una comunità monastica. Incontra Ajahn Sumedho, abate della comunità dei ‘monaci della foresta thailandese’ del Buddhismo Theravada e lo riconosce come suo maestro.

Dopo dodici anni vissuti all’estero, in Inghilterra e in Nuova Zelanda, ove contribuisce alla fondazione e alla crescita di alcuni monasteri, nel 1990 fonda il Santacittarama (Il Giardino del Cuore Sereno), il primo monastero della Scuola Theraváda. Nel settembre del 1995, durante una suggestiva cerimonia al monastero Maháyána dei 10.000 Buddha in California, riceve la trasmissione dei precetti del Bodhisattva. Per ulteriori informazioni sul Maestro: www.mariothanavaro.it

 

ELENA DE MARTIN

FABRIZIO BOLDRINI

Elena De Martin è da 25 anni praticante e insegnante di Ashtanga Vinyasa Yoga, fondatrice e direttrice de La Yoga Shala a Milano. Incontra l’Ashtanga Vinyasa Yoga alla fine degli anni ’90 attraverso il suo primo insegnante Lino Miele, che segue per diversi anni dapprima come studente e poi come assistente. Nel 2001 incontra per la prima volta Sri K. Pattabhi Jois a Mysore all’Ashtanga Yoga Research Institute da lui fondato. Per approfondire la disciplina ritorna appassionatamente negli anni successivi a studiare con lui e con i suoi successori, la figlia Sarasvati e il nipote R. Sharath Jois. Ottiene dal Sri K. Pattabhi Jois Ashtanga Yoga Institute l’autorizzazione per l’insegnamento dell’Ashtanga Vinyasa Yoga di Secondo Livello.

Negli anni indiani approfondisce la filosofia dello Yoga, le Scritture, le basi del Sanscrito oltre ai Chanting e Mantra, sotto la guida di autorevoli maestri indiani di filosofia e lingua sanscrita. La vicinanza a tali straordinari maestri e l’intenso studio in terra indiana sono un’esperienza estremamente significativa nel suo cammino di trasformazione personale e di comprensione dello yoga come valore intrinseco di grande spessore da applicare nella vita quotidiana.

Elena ritorna costantemente a Mysore, dove continua i suoi studi. Nel 2010 incontra per la prima volta Richard Freeman con cui inizierà un intenso periodo di studio, riconoscendo in lui una grande comprensione del messaggio dello yoga oltre che una rara capacità d’interpretazione dello stesso secondo il pensiero occidentale. Parallelamente allo studio dell’Ashtanga, si avvicina nel 2001 alla meditazione Vipassana, secondo l’insegnamento del maestro S.N. Goenka. A tutt’oggi la continua pratica contribuisce a dare maggior consapevolezza alla sua vita e al cammino di ricerca intrapreso attraverso lo yoga.

Richiedi maggiori informazioni

Compila il form inserendo i tuoi dati nei campi sottostanti

15 + 1 =